L'Istituto Italiano Shōbōzan Fudenji

Ente di culto riconosciuto con D.P.R. in data 5.7.1999 (G.U. 23.9.1999)

Fudenji

 

Logo Istituto Shobozan

L’Istituto è stato costituito nel 1984 per sostenere e promuovere lo sviluppo della missione che ha il suo centro propulsore nel Tempio e Monastero Shōbōzan Fudenji, sede seminariale permanente. E’ soggetto giuridico rappresentativo degli interessi morali e patrimoniali della Comunità religiosa e aderisce all'Unione Buddhista Italiana (U.B.I.). Il 1° ottobre 2009 l’Ufficio europeo del Sōtō Zen ha notificato il riconoscimento di Fudenji Sōtōshū Tokubetsu jiin, riservato ai templi a statuto speciale esterni al Giappone. Lo statuto dell'Ente delinea un ordinamento plasmato, anche nei suoi aspetti amministrativi e gestionali, dalla vocazione religiosa di preservare e tramandare correttamente l'autentica Dottrina di Shakyamuni Buddha, trasmessa ininterrottamente da Maestro a discepolo. Nell’impegno dell’Istituto le finalità di ricerca e di servizio sono strettamente connesse e danno impulso ad un’intensa attività culturale, educativa e formativa che negli anni ha prodotto una ricca rete di relazioni a livello locale, nazionale e internazionale in ambito istituzionale, accademico e interconfessionale. Il progetto culturale che Fudenji propone e promuove, aperto al confronto multidisciplinare a livello locale, nazionale e internazionale, mira a chiarire ed a sviluppare, criticamente e creativamente, il contatto e l’interazione tra i principali aspetti teorico-pratici della tradizione buddhista e quelli più specificamente pertinenti all’ambito religioso e culturale occidentale.